LA CORDELLA

LA CORDELLA

Come abbiamo avuto modo di ricordare diverse volte gli anellidi a pesca sono utilissimi nella stagione estiva quando i pesci tendono ad essere più scettici nei confronti delle esche di pescheria e si avventano più facilmente sulle esche tipo vermi.

La cordella è un verme da pesca molto utilizzato in alcune regioni.

Si presenta come un verme lungo 40 – 60 cm, dal diametro di massimo un centimetro e di colore rosso. La sua più grande qualità è la possibilità di conservazione a temperatura ambiente, cosa che lo rende idoneo a pescate lontano da casa in assenza di frigorifero. D’altro canto se andiamo a pesca e ci avanzano diversi capi possiamo metterli con la loro scatoletta di plastica all’ombra e dureranno di sicuro almeno una settimana, avendo cura di ripristinare la corretta umidità tramite acqua distillata.

Il verme abbiamo visto che si presenta molto lungo, motivo per cui per innescarlo dovremo tagliarne una parte partendo sempre dalla coda. Un breve passaggio sull’ago da innesco e poi via sull’amo alla ricerca della grossa preda. Sono sempre consigliati inneschi abbondanti, in caso di pinnuti poco reattivi a questa esca occorre solo aggiungere sulla punta dell’amo pochi centimetri di esca rossa. Vi ricordo che la cordella è reperibile nei negozio di pesca solo in primavera ed estate a causa delle sue esigenze climatiche. Tra i pesci attratti da questa esca ricordiamo le mormore e le orate, oltre a tutti i pesci di fondo in generale.

Caratteristiche: si presenta come un verme gigante, gradita ai pesci di fondo come mormore, orate, saraghi,e sparli.

Attrezzature:può essere lanciata con zavorre leggere e pesanti. Impiegabile anche nella pesca a bolentino dalla barca.

Innesco: innescata a pezzi tagliando dalla coda, poichè si mantiene a lungo. Può essere montata con ago o senza.

Ami consigliati: di forma Aberdeen per le mormore, oppure forgiati con punta a rientrare per gli altri sparidi.

Periodo ottimale di pesca: tutta la stagione estiva.

Temperatura di conservazione: da +20° a +25°, non occorre il frigo. Si mantiene molto a lungo

0 Comment

Leave a Comment

Your email address will not be published.